L'italiano Ceccon batte il record mondiale nella terza giornata dei Mondiali FINA

(Quotidiano del Popolo Online)martedì 21 giugno 2022

Il nuotatore italiano Thomas Ceccon ha stabilito un nuovo record mondiale di 51,60 secondi nei 100 dorso maschili nella terza giornata dei XIX Campionati del Mondo FINA a Budapest il 20 giugno.

Il precedente detentore del record mondiale, l'americano Ryan Murphy, che alle Olimpiadi di Rio 2016 terminò la gara in 51,75 secondi, ha ottenuto l'argento con 51,97 e il suo connazionale Hunter Armstrong ha vinto il bronzo con 51,98 secondi.

Il 20 giugno, con la vittoria di Ceccon, l'Italia ha intascato tre medaglie d'oro.

Benedetta Pilato ha ottenuto l'oro nei 100 rana femminili in 1:05.93 secondi, battendo la tedesca Anna Elendt (1:05.98) e la lituana Ruta Meilutyte (1:06.02).

Giorgio Minisini e Lucrezia Ruggiero hanno aggiunto un altro oro per l'Italia nella prova tecnica di duo misto di nuoto artistico, con un punteggio di 88.5734 punti, mentre Sato Tomoka e Sato Yotaro dal Giappone sono arrivati secondi con 85.8086 punti. I cinesi Shi Haoyu e Zhang Yiyao hanno vinto il bronzo con 84.8232 punti.

Katie Ledecky degli Stati Uniti ha collezionato il suo secondo oro nel campionato, arrivando prima nei 1.500 m stile libero femminili in un tempo di 15:30.15, distanziandosi nettamente dalla sua collega americana Katie Grimes con 15:44.89. La medaglia di bronzo è andata alla nuotatrice australiana Lani Pallister, la quale ha terminato la gara in 15:48.96.

Regan Smith ha vinto un'altra medaglia d'oro per gli Stati Uniti cronometrando 58.22 secondi nei 100 dorso femminili, mentre Kylie Masse, dal Canada, è arrivata seconda con 58.40 e Claire Curzan degli Stati Uniti al terzo posto in 58.67.

Nei 200 stile libero maschili, la Romania ha conquistato l'oro grazie alla prestazione di David Popovici, che ha nuotato in 1:43.21, battendo il sudcoreano Hwang Sunwoo con 1:44.47 e il britannico Tom Dean con 1:44.98.

Nel combinato femminile, l'Ucraina è arrivata prima con 95.0333 punti, superando il Giappone (93.5667 punti) e l'Italia (92.0333).

La competizione di pallanuoto femminile è iniziata il 20 giugno con otto partite in quattro città.

(Web editor: Xiang Shizhen, Renato Lu)

Foto