Cina: ritrovato un sito di reliquie della dinastia Xia

(Quotidiano del Popolo Online)venerdì 10 marzo 2023
Cina: ritrovato un sito di reliquie della dinastia Xia
(Foto/Xinhua)

L'Istituto provinciale di archeologia dello Shanxi ha affermato recentemente che gli archeologi hanno portato alla luce un sito di reliquie risalenti al tardo periodo della dinastia Xia (2070 a.C.-1600 a.C.) nella provincia dello Shanxi, nel nord della Cina.

Il sito, trovatosi lungo il corso inferiore del fiume Fen, nella contea di Jishan della città di Yuncheng, copre un'area di circa 100.000-150.000 metri quadrati. Le autorità hanno effettuato scavi nel sito sia nel 2021 che nel 2022.

Dall'aprile all'agosto 2021, gli archeologi hanno scoperto principalmente due forni per ceramica e 43 fosse. I due forni per ceramica sono composti da una camera e un letto di cottura, una camera di combustione e una sala operativa.

Da ottobre a novembre 2022, il personale archeologico che lavorava nel sito ha trovato una grande fossa, con una lunghezza di circa 23,5 metri da est a ovest, una larghezza di circa 7 metri da nord a sud e un'altezza compresa tra 2 e 4 metri, e un forno a ovest di essa.

Cui Junjun, responsabile del progetto archeologico, ha dichiarato che le reliquie scoperte comprendono ceramiche, utensili in pietra e in osso, articoli in giada e vongole.

Oltre ai prodotti artificiali, sono stati portati alla luce numerosi resti di animali e piante e 250.000 semi di piante carbonizzati, con il metodo della flottazione, la maggior parte dei quali sono semi di miglio. 

(Web editor: Xiang Shizhen, Renato Lu)

Foto